Il profilo fisiologico ideale per il tennista

La misurazione delle necessità fisiologiche dell’atleta nello studio delle capacità atletiche del tennis, disciplina di tipo intermittente, presenta diverse difficoltà soprattutto quando esaminate al di fuori della competizione. Il modo più accurato per misurare tali esigenze, infatti, è generalmente quello di valutarle durante la gara.

Questo team di ricercatori ha studiato le risposte fisiologiche durante il gioco del tennis.

La ricerca ha coinvolto 20 tennisti che hanno dato vita a 10 partite di durata limitata a 50 minuti. I ricercatori si sono concentrati sull’analisi del massimo consumo di ossigeno e della concentrazione di lattato ematico, due parametri principali per monitorare l’intensità di uno sforzo fisico. Il consumo di ossigeno medio (VO2) è pari a circa il 50% del massimo consumo di ossigeno (VO2max), mentre il lattato ematico, data la natura intermittente del tennis, non raggiunge concentrazioni elevate.

Questi valori sono giustificati dalla brevità degli scambi, circa 6,4 secondi il valore medio dei 10 match disputati, e dal tempo di gioco effettivo, risultato inferiore al 30% di quello totale, dimostrando il ruolo prioritario del metabolismo aerobico ai fini del rifornimento energetico.

Gli autori hanno riscontrato valori di consumo di ossigeno maggiori nei match in cui si fronteggiavano due giocatori con uno stile di gioco più difensivo che prediligono il gioco da fondo campo, mentre i parametri fisiologici raggiungono valori più elevati nel caso di scambi con durata maggiore.

Sulla base dei loro risultati, gli autori concludono che un condizionamento fisico specifico sia necessario per tutti, ma in particolar modo per i giocatori con uno stile di gioco più difensivo.


Fonte: A Physiological Profile of Tennis match play

GERHARD SMEKAL, SERGE P. VON DUVILLARD, CLAUS RIHACEK, ROCHUS POKAN, PETER HOFMANN, RAMON BARON, HARALD TSCHAN, and NORBERT BACHL

Institute of Sports Sciences, Department of Sport Physiology of University Vienna, Vienna, AUSTRIA; Human Performance Laboratory, Department of Physical Education and Exercise Science, University of North Dakota, Grand Forks, ND; and Institute of Sport Sciences, University of Graz, AUSTRIA


Written by Matteo Ponzano, graduated in Physical Education. For several years he has been an athletes and goalkeepers’ trainer and for three years he has trained goalkeepers from Torino Fc. Afterwards, he has worked as an tennis athletes’ trainer. Such sport is the main one he is dedicated to.

Qualifications and certificates 

– Physical Trainer, FIT Level 2, since 2015
– TRX® Group Suspension Trainer since 2014
– DAN® BLS-D (Adult/Pediatric Care) Provider since 2014

img_1101